Anniversari del cardinale Martini

10 anni dalla morte – Sabato 18 giugno alle 18.30 nella chiesa di San Fedele a Milano, padre Arturo Sosa, preposito generale della Compagnia di Gesù, presiede una Messa in memoria del cardinale gesuita torinese Carlo Maria Martini

85
cardinale Carlo Maria Martini

Sabato 18 giugno alle ore 18.30 nella chiesa di San Fedele a Milano, padre Arturo Sosa, preposito generale della Compagnia di Gesù, presiede la Concelebrazione celebrazione eucaristica in memoria del gesuita torinese Carlo Maria Martini. Il 2022 infatti è un anno particolarmente significativo in quanto ricorrono: i 70 anni (1952-13 luglio-2022) della sua ordinazione sacerdotale per mano del cardinale arcivescovo di Torino Maurilio Fossati nella chiesa di Sant’Antonio di Chieri; i 20 anni della conclusione del suo ministero episcopale a Milano (29 dicembre 1979-11 luglio 2002) e i 10 anni dalla sua scomparsa (2012-31 agosto-2022).

Quando, giusto un anno, andai a trovarla a Torino, la signora Maris Facchini Martini, sorella del cardinale e custode delle sue memorie, mi ha ricordato che allora – 70 anni fa – le mani dei preti novelli, unti con l’olio santo dal vescovo, venivano annodate da un fazzoletto: «Mia mamma lo preparò con cura e lo conservò come una reliquia».

Nella chiesa di Sant’Antonio a Chieri, il 13 luglio 1952, l’Arcivescovo Fos­sati ordinò ben 19 Gesuiti della provincia piemontese: Carlo Maria era molto giovane, per la prassi gesuitica: aveva 24 anni e 5 mesi. Martini fece la «carriera» più squillante come cardinale arcivescovo di Milano. Ma tra gli ordinati c’erano il trentino padre Guido Sommavilla, per decenni grande critico letterario della rivista «Letture»; padre Ugo Rocco, che svolse un’esemplare vita da gesuita e docente, confessore e apostolato a Torino e altrove (confessava alla Consolata); padre Giuliano Gasca Queirazza, sommo studioso di filologia romanza, esperto di piemontese, docente all’Università di Torino.

I 19 gesuiti ricevono l’11 luglio 1952 la prima tonsura e il suddiaconato, il 12 luglio l’ostiariato, il lettorato e il diaconato; il 13 il presbiterato. Questi anniversari coincidono, per la Compagnia di Gesù, con il 500° anniversario della conversione del fondatore Ignazio di Loyola.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome