Crisi di Mirafiori, Svaluto Ferro: “ricostruire un dialogo fruttuoso con Stellantis”

Torino – Il direttore dell’Area Sociale della Diocesi di Torino, Alessandro Svaluto Ferro, la mattina di venerdì 12 aprile ha preso parte allo sciopero dei lavoratori del settore automotive, con al centro la crisi dello stabilimento Stellantis di Mirafiori: «dobbiamo partire da questa mattinata per ricostruire un dialogo fruttuoso con Stellantis, perché il rapporto con l’industria e il mondo dell’automotive in particolare è strategico per la nostra città…»

75

«La manifestazione di questa mattina contribuisce a riaccendere l’attenzione di tutta la città sul tema del lavoro in generale, partendo dalla vicenda Stellantis» – sottolinea il direttore della Pastorale Sociale e del Lavoro dell’Arcidiocesi di Torino, Alessandro Svaluto Ferro, presente stamani alla manifestazione in rappresentanza della diocesi torinese.

«Viviamo una crisi che riguarda non solo i lavoratori e le lavoratrici di Stellantis, ma tutta la città e – aggiunge Svaluto Ferro – la grande partecipazione alla manifestazione di questa mattina rappresenta una presa di consapevolezza importante, perché ha mostrato il coinvolgimento di tutto il territorio, compresa naturalmente la Chiesa torinese».

«Dobbiamo partire da questa mattinata – auspica il direttore della Pastorale Sociale e del Lavoro – per ricostruire un dialogo fruttuoso con Stellantis, perché il rapporto con l’industria e il mondo dell’automotive in particolare è strategico per la nostra città. Non possiamo fare a meno di ragionare attorno al futuro di Mirafiori, al fatto che rimane uno stabilimento chiave produttivo per il settore automotive italiano ed europeo. Servono risposte certe, concrete. Non possiamo più attendere, siamo preoccupati, anche perché – conclude Svaluto Ferro – di attendismo si può anche morire».

Alessandro Svaluto Ferro

Torino, 12 aprile 2024

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome