Draghi alla sfida del secolo

Nuovo Esecutivo – È nato il Governo Draghi, forte di una estesissima maggioranza in Parlamento. Senza precedenti sono le sfide che deve affrontare per risollevare l’Italia dalla pandemia e dalla crisi economica. Le forze politiche, per ora, hanno sospeso le ostilità: quanto durerà?

149

Nella situazione estremamente complessa nella quale il neonato Governo si trova ad operare assume grande importanza il metodo adottabile per affrontarla. Troppe volte, anche nel recente passato, all’individuazione delle linee da tradurre in concreto non ne è seguita l’attuazione o ha subito contraddizioni e ritardi tanto da pregiudicarne gli effetti attesi.

Ne è un esempio il Next Generation Ue, da tutti formalmente condiviso e più volte dato come fatto compiuto, ma in effetti rimasto allo stadio di un enunciato di campi nei quali impegnarsi, senza tradurre i medesimi in analisi operative con indicazioni precise sulle fattispecie da realizzare.

Sono tanti e diversi gli esempi: quali linee ferroviarie e di che tipo, con quale ammontare di spesa, con quali tempi? Quali scelte saranno compiute in tema di transizione digitale in merito al completamento della banda larga e alla sua complementarità con l’infrastruttura mobile 5G? Come rendere effettiva l’idea di economia circolare precisando la via ottimale per il trattamento effettivo dei rifiuti fino a valorizzarli in una prospettiva energetica con abbattimento del CO2?

LEGGI L’ARTICOLO INTEGRALE SU LA VOCE E IL TEMPO IN EDICOLA 

PER ABBONARSI 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

14 + 18 =