Grazie Arcivescovo Nosiglia!

Dodici anni a Torino – La Diocesi si stringe con affetto attorno all’Arcivescovo mons. Cesare Nosiglia che sabato 7 maggio consegnerà il pastorale al successore don Roberto Repole. Un INSERTO SPECIALE de «La Voce e il Tempo» ripercorre le tappe dell’episcopato

341

Il clero torinese e idealmente tutta la Diocesi si sono stretti attorno all’Arcivescovo Nosiglia lo scorso giovedì 14 aprile, Giovedì Santo, durante la Messa Crismale nella chiesa del Santo Volto, per dirgli un forte «grazie» al termine del suo episcopato. Sono i giorni della riconoscenza dopo quasi dodici anni di ministero a Torino, un sentimento di gratitudine che il Vicario generale mons. Valter Danna ha espresso a nome di tutti ricordando «l’energia vitale» di Nosiglia e la sua «intensa resistenza fisica nel lavoro, che l’hanno reso capace di compiere sforzi non comuni» a servizio della Chiesa torinese.

Un ulteriore momento di ringraziamento si tiene sabato 30 aprile alle 19, sempre al Santo Volto, con una Messa e un momento di festa animato dalla pastorale giovanile e dal mondo delle associazioni.

SCARICA L’INSERTO SPECIALE 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

4 × 5 =