Il Capodanno al Sermig: «C’è vita! Alle sorgenti della speranza»

Torino – Il Covid ha cambiato la forma, ma non ha annullato la tradizione del Capodanno al Sermig. Il Cenone del digiuno e la Marcia della Pace per la prima volta dopo 40 anni hanno assunto una nuova veste con un evento speciale: l’Arsenale della Pace ha aperto le porte attraverso i suoi canali social, in diretta streaming. Giovedì 31 dicembre, a partire dalle 21.30, si è tenuta una serata di parole, musica, ospiti e testimonianze sul tema «C’è vita! Alle sorgenti della speranza». Foto gallery a cura di Andrea Pellegrini

206

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

4 + diciotto =