La «statua che piange», una nota della Curia torinese

Comunicato – Un gruppo di fedeli di Stupinigi, alle porte di Torino, ha segnalato nei giorni scorsi la presenza di lacrime sul volto di Cristo in una statua del Sacro Cuore. Venerdì 16 dicembre la Diocesi di Torino ha diffuso una nota sulla vicenda, che pubblichiamo

1828
L'Arcivescovado di Torino

La «statua che piange» del Sacro Cuore di Stupinigi si trova ora in Arcivescovado: come richiesto dalla Diocesi, è stata prontamente consegnata dai fedeli che abitualmente si riuniscono nei pressi del parco di Stupinigi. Verrà sottoposta a un monitoraggio costante e alle analisi del caso, secondo le procedure stabilite dalla Chiesa per assicurare la veridicità dei fatti in questione.

La Chiesa si pone con rispetto e prudenza di fronte a notizie come queste. Rispetto nei confronti della buona fede e della preghiera dei fedeli coinvolti; ma anche prudenza verso informazioni che, pur trovando immediata e larga diffusione, devono essere verificate attentamente perché potrebbero prestarsi a facili strumentalizzazioni e a operazioni mediatiche che poco o nulla hanno a che fare con la fede e con la vita quotidiana della Chiesa.

Ufficio Comunicazioni Sociali – Arcidiocesi di Torino 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome