Messa interrotta in Duomo, Repole: “La celebrazione eucaristica va rispettata”

Torino – Pubblichiamo la dichiarazione dell’Arcivescovo mons. Roberto Repole in merito all’interruzione della Messa di Duomo, domenica 3 dicembre, ad opera di un gruppo di attiviste per il clima del movimento Extinction Rebellion

217

Dichiarazione dell’Arcivescovo di Torino mons. Roberto Repole sull’interruzione della Messa di Duomo, domenica 3 dicembre, ad opera di un gruppo di attiviste del movimento Extinction Rebellion:

«Ho grande stima per chi si mobilita per la difesa del Creato e accoglie gli appelli di papa Francesco, apprezzo l’impegno in questo senso delle attiviste di Extinction Rebellion, ma mi è dispiaciuto che abbiano ritenuto di prendere la parola in Duomo senza prima volermene parlare e chiedere se potevano intervenire. Avrei risposto che a Messa si prega spesso per la pace e per la salvaguardia del Creato, ma la celebrazione eucaristica non è un momento idoneo a ospitare interventi pubblici: ho inizialmente lasciato che le attiviste parlassero; poi ho chiesto che terminassero perché la Messa è un momento di preghiera e in quanto tale dev’essere rispettata, anche e soprattutto da coloro che dichiarano di voler operare nel rispetto di tutti».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome