Nasceranno le Case di Comunità

Riforma sanitaria – Per alleggerire gli ospedali sorgeranno a Torino 18 poliambulatori gestiti dai medici di base e 4 piccoli «ospedali di comunità», cento strutture in tutto il Piemonte. Fra i medici e infermieri serpeggia malumore per la mancanza di consultazioni

236

A venti giorni lavorativi alla fine dell’anno 2021, la Regione Piemonte e le Aziende sanitarie non hanno ancora pubblicamente comunicato dove saranno collocate e come funzioneranno le 90 «Case della Comunità» e i 27 «Ospedali di Comunità» da realizzare con i fondi del Piano nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). Si tratterà – questi i programmi del Piano approvato in sede europea – delle strutture cardine della futura rete delle cure territoriali sanitarie: le Case saranno ambulatori medici multidisciplinari a servizio del territorio; con il termine Ospedali di Comunità sarà invece indicato una nuova tipologia di struttura «a ricovero breve», intermedia tra la rete dei medici di base e l’ospedale. (…)

Lo speciale sugli “Ospedali di Comunità” in Piemonte è pubblicato su La Voce e il Tempo del 5 dicembre 2021 – IN EDICOLA

PER ABBONARSI 

OFFERTA SPECIALE: ABBONAMENTO DIGITALE SUPERSCONTATO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

4 × 4 =