Nuovi esuberi a Mirafiori, la preoccupazione dell’Arcivescovo

Pubblichiamo la dichiarazione diffusa il 26 marzo dall’Arcivescovo di Torino, mons. Roberto Repole, dopo la notizia di 1.520 posti di lavoro in esubero nelle sedi torinesi del gruppo automobilistico Stellantis

214

La notizia di altri 1.520 posti di lavoro in esubero nelle sedi torinesi di Stellantis, in particolare a Mirafiori, è purtroppo una doccia fredda per Torino in questi giorni che dovrebbero portarci alla festa e alla serenità della Pasqua.

Torno a domandarmi e a domandare quali siano i veri progetti per Mirafiori: un eventuale piano di rilancio della produzione non è in contrasto con la continua riduzione dei posti di lavoro?

Il rilancio e la produzione di nuovi modelli di auto richiederebbe tra l’altro adeguamenti industriali con tempi lunghi di realizzazione, anche di anni: cosa accadrà nel frattempo degli operai in cassa integrazione, persone alle quali va il mio primo pensiero in questo momento? Saranno conservati in attesa al loro posto?

+ Roberto Repole

2

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome