Vittorio Emanuele di Savoia riposerà a Superga

Torino – Nel pomeriggio di sabato 10 febbraio il Duomo ha ospitato i funerali di Vittorio Emanuele di Savoia, figlio dell’ultimo Re d’Italia Umberto II. Alla celebrazione presieduta da mons. Paolo De Nicolò, gran priore degli Ordini dinastici della Real Casa, hanno partecipato i famigliari del defunto, esponenti di varie case reali d’Europa e una folla di 400 persone ammesse in Duomo su invito

530

Nel pomeriggio di sabato 10 febbraio il Duomo di Torino ha ospitato i funerali di Vittorio Emanuele di Savoia, figlio dell’ultimo Re d’Italia Umberto II. Alla celebrazione presieduta da mons. Paolo De Nicolò, gran priore degli Ordini dinastici della Real Casa, hanno partecipato i famigliari del defunto, esponenti di varie case reali d’Europa e una folla di 400 persone ammesse in Duomo su invito.

Il celebrante ha letto un messaggio di cordoglio di Papa Francesco e ha ricordato lo speciale legame dei Savoia con la Sindone conservata in Duomo. Le spoglie di Vittorio Emanuele saranno cremate e inumate nella cripta della Basilica di Superga, come da suo desiderio.

Poche ore dopo la morte, avvenuta a Ginevra sabato 3 febbraio all’età di 86 anni, la famiglia ha reso nota la volontà di celebrare a Torino anche le esequie.

Il funerale si è tenuto in Duomo, un altro luogo legato alla storia di Casa Savoia per la presenza della Sindone (fu donata alla Chiesa da Umberto II nel 1983) e delle sepolture di 4 duchi di Savoia sotto la cupola guariniana, fra essi il primo Emanuele Filiberto, che nel 1563 portò la capitale da Chambery a Torino.

 La camera ardente è stata allestita nel pomeriggio di venerdì 9 febbraio nella chiesa di Sant’Uberto presso la Reggia di Venaria, un altro luogo simbolo della storia dei Savoia, insieme appunto a Superga, la Basilica che Vittorio Amedeo II fece costruire come ex voto per la liberazione di Torino dall’assedio del 1706. Nella cripta di Superga riposano 66 personalità di Casa Savoia, fra esse lo stesso Vittorio Amedeo II, il Re Carlo Alberto e il Re Vittorio Emanuele I.

Altri luoghi di sepoltura dei Savoia sono il Pantheon a Roma con i primi due Re d’Italia (Vittorio Emanuele II e Umberto I insieme alla Regina Margherita), il Santuario di Vicoforte in provincia di Cuneo (Vittorio Emanuele III e la Regina Elena), l’Abbazia di Hautecombe in Francia (Umberto II insieme alla Regina Maria Josè) e la Sacra di San Michele, dove sono sepolti altri 25 membri della famiglia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome